Visto potere di firma - Cosa è

Alcuni Paesi esteri esigono che certi documenti aziendali debbano ricevere dalla Camera di Commercio l'attestazione di potere di firma del legale rappresentante (Visto potere di firma).

Il timbro "Visto potere di firma" viene apposto dalla Camera di Commercio su dichiarazioni rese dall'impresa su carta ufficiale dell'impresa e firmate digitalmente dal legale rappresentante. Il Visto non si riferisce all'esattezza e/o attendibilità delle indicazioni e dichiarazioni rese da chi sottoscrive i documenti, ma consiste nella mera attestazione che il soggetto firmatario di un determinato documento dispone dei poteri di firma in nome e per conto dell'impresa.

Vengono talvolta presentati dei documenti (dichiarazioni, fatture ecc.) recanti, su richiesta di alcuni Paesi stranieri o dei loro rappresentanti nell'UE, menzione di esclusione o restrizione incompatibili con le Convezioni internazionali e/o leggi nazionali (quali ad esempio menzioni che indicano che le merci non contengono prodotti originari di alcuni Paesi sottoposti a discriminazione o che non sono trasportate da navi iscritte in apposite liste negative). Tali dichiarazioni negative, non verificabili, non possono essere certificate dalle Camere di Commercio.

Ai sensi dell'art. 49 del D.P.R. 445/2000 i certificati di origine non possono essere sostituiti da dichiarazioni sostitutive. Conseguentemente le Camere di Commercio non procedono al visto dei poteri di firma su dichiarazioni in merito all'origine delle merci rese dall'impresa su atti e documenti commerciali, se non in concomitanza e coerenza con l'emissione di un certificato di origine.
Tale limite non si applica alle dichiarazioni di origine preferenziale rese nelle fatture presentate al visto camerale - contemplate dal codice doganale o dagli accordi di libero scambio sottoscritti tra l'UE ed alcuni Paesi terzi - e per le quali le Camere di commercio non hanno competenza di certificazione.

ultima modifica: 05.06.2019

Visto di deposito - Cosa è

Il Visto per deposito consiste nell'apposizione di un timbro generico con il quale la Camera di Commercio vista un documento emesso da un Organismo o Ente ufficiale (A.s.l., Istituti Nazionali di Certificazione, Organismi Internazionali, etc.) o una fattura priva di firma presentato/a dall'impresa. Il documento sul quale viene richiesto il Visto per Deposito deve contenere indicazione della ragione sociale dell'impresa e deve essere destinato all'estero.

ultima modifica: 05.06.2019

Cosa bisogna fare - Procedura

La richiesta di

  • Visto potere di firma
  • Visto per deposito

deve essere inoltrata attraverso l'utilizzo del servizio telematico CERT'O.

Per la registrazione e l'utilizzo del servizio andare alla pagina Procedura telematica.

Tempi di rilascio: secondo la tempistica di rilascio come pubblicato sulla pagina Procedura telematica

Modalità di consegna: presso la portineria della Camera di Commercio dalle ore 8.00 alle ore 17.30 (venerdì: fino alle ore 17.00).

Costi: Euro 3,00 di diritti di segreteria per ogni copia richiesta

Modalità di pagamento: telematica

ultima modifica: 10.3.2021

Richiesta di visto in modalità cartacea

La modalità di richiesta di Visto potere di firma o di Visto per deposito in forma cartacea è ammessa soltanto in alcuni eccezionali casi autorizzati dalla Camera di Commercio, per particolari motivi di urgenza o nell'impossibilità di utilizzare gli strumenti tecnologici per temporanei problemi di ordine tecnico.

L'accesso allo sportello "tradizionale" avviene dietro appuntamento. L'appuntamento deve essere fissato sulla piattaforma Servizi on line previa registrazione gratuita.

Per ottenere il visto l'impresa richiedente deve presentare allo sportello:

  • il modulo richiesta di visto, sotto riportato, firmato dal legale rappresentante dell'impresa;
  • il documento (nel numero di copie che vuole vistare) con l'aggiunta di una copia per l'ufficio, firmate dal legale rappresentante dell'impresa;
  • fotocopia documento d'identità valido del legale rappresentante/titolare che ha sottoscrittto il modulo richiesta e i documenti.

documento in formato pdf Modulo richiesta visto potere di firma o visto di deposito (dimensione 197.9 Kb)

 

Costi: Euro 3,00 di diritti di segreteria per ogni copia richiesta

Modalità di pagamento: contanti o bancomat.

 

ultima modifica: 27.06.2019

Legalizzazione firma

Alcuni Paesi, prevalentemente arabi, richiedono l'autentica della firma del funzionario della Camera di Commercio (ex visto UPICA o Legalizzazione o Autentica) sui documenti per l'esportazione. Il visto viene apposto a richiesta dell'operatore in aggiunta a quello camerale.

Il visto deve essere richiesto contestualmente alla richiesta di rilascio di documenti.

Costi: Euro 3,00 diritti di segreteria

Modalità di pagamento: pagamento telematico contestuale al pagamento del diritto di segreteria per il Visto richiesto.

ultima modifica: 11.3.2021

 

FAQ - domande frequenti

Per approfondimenti ed ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina FAQ - domande frequenti

 

link al sito www.adobe.com Per scaricare il software Acrobat Reader

 





Dove rivolgersi
Ufficio:Internazionalizzazione
Atti e certificati per l'estero
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia
Contatti:E-mail: certificazione.estera@bs.camcom.it

Orari di apertura al pubblico:

l'accesso allo sportello avviene previa prenotazione da effettuarsi tramite il portale Servizi Online



Attività dell'ufficio presenti sul sito:Assegnazione n. meccanografico   Attestati di libera vendita   Carnet ATA   Procedura telematica   Domanda in forma cartacea   Certificati d'origine